Liceo Classico Foligno

Presentazione teatrale

LICEO CLASSICO F. FREZZI

Foligno

25 Febbraio 2017

Un altro incontro inaspettato. Ad attenderci nell’aula magna del Liceo Classico di Foligno ci sono gli studenti che hanno adottato il nostro libro come progetto didattico.
Tante domande, molta attenzione e grande curiosità da parte dei futuri scrittori della città.

Scuola Materna Baby School

Presentazione teatrale

SCUOLA MATERNA BABY SCHOOL

Foligno

23 Dicembre 2016

La domanda è: bambini al di sotto dei due anni possono apprezzare il nostro libro, coglierne le sfumature, godere della sua musicalità? A quanto pare sì. Negli sguardi incantati di questi piccoli umani abbiamo ritrovato il sentimento semplice e puro che ci ha spinti in questa avventura sin dall’inizio.

Teatro della Sapienza

Presentazione teatrale

TEATRO LA SAPIENZA

Perugia

20 Dicembre 2016

Quale onore essere ospitati in un luogo storico di Perugia, il teatro La Sapienza piccolo scrigno architettonico all’interno del palazzo…… sede del conservatorio della città.
In platea decine di bambini della scuola primaria Fabretti e i fedeli compagni di classe di Mariasole provenienti dall’Istituto Pedagogico di Foligno.
Per la prima volta Mariasole si trova dietro ad un sipario a respirare la polvere del palcoscenico e per la prima volta ospiti d’eccezione partecipano al dibattito finale.
Tante domande, molte risate con Mariasole attrice “navigata”.

Scuola Elementare Statale di Borgo Trevi

Presentazione teatrale

SCUOLA ELEMENTARE STATALE

Borgo Trevi

14 Dicembre  2016

Due classi seconde della scuola primaria hanno impegnato tempo ed energia a preparare disegni bellissimi e poesie toccanti sul tema un Prato Fortunato da regalare a Mariasole. Ce li consegnano in un cestino di vimini alla fine della rappresentazione teatrale tra abbracci e sorrisi. Usciamo più bambine da questa piacevole avventura. Felici ci concediamo le solite patatine e the.

Biblioteche Unione Terre dell’Olio e del Sagrantino

Presentazione teatrale

BIBLIOTECHE UNIONE TERRE DELL’OLIO E DEL SAGRANTINO

Massa Martana

13 Dicembre  2016

La splendida biblioteca dei ragazzi di Massa Martana ci ospita in tutto il suo splendore all’interno della rassegna “Nati per Leggere”. Un monastero imponente sito in mezzo alle campagne alle pendici dei Monti Martani. Siamo sorprese e impressionate. Ci concediamo un giretto di corsa intorno allo splendido chiostro per stemperare la tensione.Tanti bambini, molti insegnanti e la deliziosa ospitalità delle due bibliotecarie. Un altro bel ricordo da portare a casa.

La casa di Babbo Natale

Presentazione teatrale

LA CASA DI BABBO NATALE

Sassovivo, Foligno (PG)

11 Dicembre 2016

Seguiamo lo scampanellio delle renne di Babbo Natale fino alle sorgenti di Sassovivo. Arriviamo in un luogo magico. Tra un letto gigante e un paio di pantofole posizioniamo il nostro teatrino.
Proponiamo ai bambini presenti la nostra storia, magica come il Natale.

Colori e Parole

Presentazione teatrale

COLORI E PAROLE

Borgo Trevi

8 Dicembre 2016

In questo luogo si lavora per e con i bambini. Ci sentiamo parte dello staff. Mamma Paola, in questo centro, tiene corsi di danzaterapia da sempre. In un ambiente ricco di stimoli e professionalità ci sentiamo in famiglia. Lavoriamo con grande tranquillità e concludiamo la performance con un grande inchino.

Storie a Colori

Presentazione teatrale

STORIE A COLORI

Terni

1 Dicembre 2016

A Terni c’è una libreria per ragazzi fornitissima. Ha ritagliato al suo interno uno spazio per laboratori letture animate e giochi.
Tra le decine di libri bellissimi non poteva mancare Un Prato Fortunato così come non poteva mancare la nostra performance teatrale.
La mappa dei nostri interventi si espande da nord a sud, da est a ovest e, siamo certi, arriveremo lontano.

Che alcuni libri siano speciali, te ne accorgi prendendoli in mano, prima ancora di sfogliarli. La copertina, in lamina di legno. trasmette il calore degli affetti familiari. Le pagine, fini e orlate di verde prato, tramandano al tatto il fresco sussurro del vento. Mentre formulo questo pensiero, non ho ancora sfogliato le pagine del libro, ignorando che proprio il vento ha un ruolo importante nell’economia della narrazione. Eppure le dita, qualcosa di magico l’avevano già percepito. La storia tratta un argomento particolare, ovvero il tema della “diversità”, con particolare riferimento alla “Sindrome di Down”.
Il libro, che è anche un progetto, nasce dalla storia di Mariasole, deliziosa bambina affetta da questa sindrome, figlia di Stefano e Paola, due genitori che hanno voluto raccontare la gioia delle loro vite accanto al loro piccolo speciale “quadrifoglio”, che ha reso la loro famiglia un “prato fortunato”. Si rivolgono a Maria Luisa Morici, amica di famiglia, creativa e scrittrice, che ne imbastisce una storia, illustrata da Aurora Roscini.
Mariasole è un quadrifoglio in un campo di trifogli. E questo getta scompiglio nella testa del “capofila” che le chiede di far finta di avere tre foglie come tutti gli altri, ovvero essere ciò che non è. La voce narrante viene assunta dal vento, che dall’alto del suo tono paterno spiega la sua scelta di portare in un campo di trifogli un seme di quadrifoglio, per rendere quel prato fortunato.
“E dire che a guardarli dall’alto sembrano tutti uguali, ma da vicino, se li conosci bene da bambini, ti accorgi che sono tutti diversi”.
Il vento racconta di come le piantine si impegnino per sembrare tutte uguali, ma non sanno che è un’impresa impossibile, ognuno è diverso dall’altro, che sia animale, vegetale o minerale. “Ogni abitante della terra ha in sé il grande dono della metamorfosi”, quindi cambia in continuazione, talvolta in modo lento e impercettibile, altre in modo repentino. Ma se, spiega il vento, durante la propria evoluzione ognuno è diverso da sé stesso, come può pretendere di essere uguale agli altri?
Intanto la piccola Mariasole inizia a cantare sul prato, lega con la piccola Dimé, un germoglio di “Nontiscordardime” che si appresta a sbocciare. Dimé è attratta dall’abilità di Mariasole nel canto, e gli chiede di insegnargli nuove canzoni. Fa amicizia con gli altri trifogli e i vari fiori e animali che popolano il prato.
Come sempre il tema della diversità costituisce un “problema” agli occhi degli adulti, che tendono a voler uniformare, nascondere le differenze. Agli occhi candidi dei bambini, le diverse abilità costituiscono motivo di curiosità e apprendimento. Viene visto come una opportunità. Siamo tutti diversi, nella nostra ossessione omologatrice che vorrebbe farci gli uni uguali agli altri.
“Lei signor capofila è un gran diverso, perché è l’unico trifoglio alto 30 centimetri, che la la voce più forte delle altre, che la sua foglia alta ha una leggera sfumatura blu”, dirà la piccola Mariasole.
Se ogni trifoglio è diverso dagli altri, perché un quadrifoglio dovrebbe fingere di essere quello che non è, ovvero a sua volta un trifoglio?
La storia è scritta in modo semplice, per essere fruibile e godibile anche ai bambini più piccoli. Il tono è sempre gioviale, allegro, talvolta scanzonato, e questo è un pregio intrinseco in un libro destinato ai bambini che ambisce a trattare un argomento così delicato e importante. Questo è un aspetto che mi preme sottolineare. E’ un libro che tende a divertire, tenendo lontano tristezze e malinconiche assorte contemplazioni. E’ un oceanomare vivido di verde speranza che richiama a quell’Umbria in cui è stato pensato, dalle illustrazioni costruite a misura di bimbo, piene di quelle espressività “facciali” che raccontano più di tante parole. Quante cose raccontano quegli occhioni dubbiosi, perplessi, smarriti, infine felici.
Una storia ariosa, confezionata in uno scrigno che è un piccolo gioiello di cartotecnica.

Istituto Pedagogico di Foligno

Presentazione teatrale

ISTITUTO PEDAGOGICO

Foligno

29 Novembre 2016

Due turni in due giorni diversi per proporre a più di cento ragazzi il nostro progetto. Presentazione teatrale e laboratori di attività grafico pittoriche. L’aula magna della scuola, piena di entusiasmo, sorride con noi.

Biblioteca Comunale di Foligno

Presentazione teatrale

BIBLIOTECA COMUNALE FOLIGNO

Foligno (PG)

19 Novembre 2016

Per Maria Luisa è un appuntamento storico. Da anni propone letture animate in questa biblioteca.
Nati per Leggere” questa volta parla del nostro progetto.
Più di ottanta bambini trasformano questa sala in un prato fortunato suonando per noi.